EVERYDAY LIFE

Velocità di connessione, nessuno come la Corea del Sud, mentre l’Italia rimane in bassa classifica

By  | 

Torniamo ad occuparci su questo blog di un tema molto caro a tutte le persone che vivono in qualche modo un’esperienza digitale, ovvero la velocità di connessione. Internet è sempre più veloce e c’è una quantità sempre maggiore di dati che viaggiano nella rete.

Akamai, azienda che si occupa di tecnologia e di distribuzione di contenuti online ha pubblicato di recente il Rapporto sullo stato di Internet relativo al quarto trimestre del 2016. I dati vengono raccolti nella Akamai Intelligent PlatformTM distribuita a livello globale, che serve oltre 2 miliardi di transazioni Internet ogni giorno. Akamai si basa su 220mila server in 127 Paesi e 800 milioni di indirizzi IP.

akamai-investor-relations

Nella prima tabella abbiamo due graduatorie, la prima è sulla velocità assoluta e la seconda è sulla percentuale di chi naviga oltre i 4 Mega. Il nostro Paese sebbene sia stato in grado di rientrare nella top ten mondiale per indirizzi connessi (17.430.006) non si trova certo in una posizione favorevole della graduatoria sulla velocità in rete. Siamo al quartultimo posto in Europa per velocità con 8,7 Megabyte per secondo. Peggio di noi soltanto Croazia, Grecia e Cipro, mentre in Norvegia, capolista della connessione europea si naviga a una media di 23,6.

Il primato mondiale è invece della Corea del Sud (con 26,1 Mbps), poi appunto la Norvegia, la Svezia, Hong Kong, la Svizzera e la Danimarca. L’Internet tricolore è al 58° posto nel mondo a livello di velocità. L’Italia rimane invece 28esima in area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa).

tabella1
Riguardo alla percentuale di chi naviga con oltre 4 mega, l’Italia non è certo messa meglio, con il 78%, niente male direte voi, ma si tratta della terzultima posizione in Europa, con un calo rispetto al trimestre precedente e al 2015. In questa graduatoria è Malta a primeggiare, ok non proprio uno stato popoloso, davanti a Bulgaria e Olanda, tutti con oltre il 96% di connessioni veloci.

Veloci per modo di dire, con 4 Mega, se passiamo alla tabella successiva ecco chi viaggia a oltre 10 Mega. In tal senso sono gli svizzeri a staccare tutti con il 73% degli utenti +14% rispetto al trimestre precedente e +18% rispetto al 2015. L’Italia è ancora inesorabilmente in fondo, meno di un computer su quattro viaggia a oltre 10 mega, alla faccia di tutte le promozioni sulla fibra che sono ancora in corso. Siamo 61mi nel mondo e quartultimi in Europa. Però, attenzione, gli sforzi delle compagnie di telefonia si iniziano a fare sentire, perché quella italiana è una delle migliori performance in assoluto, con una crescita del 19% rispetto al trimestre precedente e, udite udite, del 68% rispetto all’anno prima. Le sovra citate promozioni sulla fibra ottica insomma funzionano.

tabella2

Va un po’ meglio se si passa dalla linea fissa a quella mobile. L’Italia infatti viaggia a una media di 11,2 mega, ma metà dei ciprioti degli inglesi e dei tedeschi, un terzo degli svizzeri, ma meglio dei bulgari, dei croati, dei cechi, dei lituani, dei maltesi, dei portoghesi, dei polacchi, dei russi e degli sloveni. Anche queste sono soddisfazioni.

tabella3mobile

Per chiudere l’articolo vi proponiamo il penultimo approfondimento di Akamai sulla velocità di connessione (si parla del terzo trimestre 2016). Spiegazioni e infografiche sono in italiano a differenza dell’ultimo studio non ancora tradotto, potrebbe essere utile per voi e per i vostri clienti più esigenti. Se avete bisogno di un consulto su Internet e connessioni, chiamateci pure ai numeri +39 039 2103787 e +39 339 8579548 o scriveteci a info@techstyle.it. Alla prossima.

q3-2016-state-of-the-internet-connectivity-infographic