TECH STYLE WORLD

Da Andy Warhol al codice binario. Paolo Gios spiega come è nata la Tech Style Factory

By  | 

Tech Style ha scelto di lasciarsi alle spalle il concetto di web agency programmando per il cliente la soluzione su misura, costruita ad hoc nella “Tech Style Factory”: un vero laboratorio ad alta tecnologia che progetta e crea ogni singolo prodotto.

e-tool

Abbiamo chiesto le motivazioni e le caratteristiche di questo nuovo sviluppo a Paolo Gios, cofondatore di Tech Style srl.

Brochure-Tech-Style-8

Ecco Paolo, quando si parla di Factory si pensa subito alla prima The Factory, a New York e a quel genio di Andy Warhol, innovazione, colori, arte. Ma alla fine, come è possibile trasformare tutta questa creatività in un codice binario di tanti 0 e 1 per sviluppare un progetto web?

imagesKJGYLIR0
Ci sentiamo di poter affermare che quei piccolissimi 0 e 1 alla base di ogni codice informatico possano costituire nel loro insieme qualcosa di semplice e geniale che rappresenti veramente l’espressione dell’arte di chi ha preso parte alla creazione. Permettetemi di fare una similitudine riformulando la vostra domanda, come se dovesse rivolgerla a Andy Warhol in persona: “Come è possibile trasformare tutta questa creatività in un insieme di semplici punti colorati all’interno di una tela?”

itask

La Factory è sicuramente un laboratorio di idee, però alla fine si devono sempre soddisfare le esigenze del cliente, che molto spesso arriva anche con dei modelli di competitor che emulare. Come si riesce a creare questa alchimia per cui si raggiunge l’obiettivo in modo pratico e diretto, ma senza sacrificare il gusto del bello e l’innovazione?

Essere una “factory” significa che qualunque modello da emulare viene rivisto e reinterpretato per essere concepito partendo proprio da quei “puntini” che stanno alla base della tecnica per ottenere il risultato desiderato. Non è un “collage” di pezzi presi qua e là, ma una autentica riscrittura, partendo dalla base dell’idea. Il risultato è spesso migliore dell’idea originale e per questo i clienti ci ringraziano, sempre.

mail-style

Tech Style ha fatto la scelta per certi versi coraggiosa e dispendiosa di costruire un Cms proprio. Quanto vi avvantaggia questo rispetto alla concorrenza che fa riferimento nella maggior parte dei casi all’open source?

E’ una scelta coraggiosa e dispendiosa sicuramente, ma ci avvantaggia in modo importante rispetto alla grande maggioranza dei competitor che spesso vorrebbero fare la stessa nostra scelta, ma non riescono: si sceglie la strada più veloce, più sbrigativa e meno costosa. Ma non immaginano quanto questa scelta possa ripagare nel lungo periodo.

media-cms

Parliamo ora di un sito Internet di successo realizzato nella Tech Style Factory. Quanto conta in percentuale: 1. L’idea iniziale vostra e del cliente; 2. La grafica del sito; 3. La facilità di navigazione; 4. Una buona indicizzazione e 5. L’investimento del cliente sul sito.

Direi che tutti e 5 i punti sono molto importanti e li distribuirei in egual misura. Con una nota sul punto 5., che è tanto importante quanto sottovalutato: se il materiale del cliente è carente e le foto di scarsa qualità, si finisce inevitabilmente per compromettere il risultato nonostante gli sforzi fatti su tutto il resto. In sostanza, non bisogna mai dimenticare che la qualità finale di un sito internet è fortemente legata alla qualità dell’informazione stessa.

nucleo

Anche nel mercato dei tool avete scelto di sviluppare un prodotto vostro, ispirato dal bisogno quotidiano, come Itask, ce lo può spiegare in poche parole?

Quando un cliente ha bisogno di informatizzare alcuni processi, non immagina nemmeno che questi strumenti possano essere integrati in una unica soluzione, all’interno del proprio sito web. Itask è una piattaforma che consente le gestione dei processi produttivi aziendali attraverso un sistema di assegnazione task. Il risultato: si riduce notevolmente l’invio di mail interne.

sym

Quali altri prodotti Tech Style sono una diretta emanazione della vostra Factory in cui lavorano i migliori webdesigner e comunicatori sul mercato?

Su questo tema ci sono importanti novità in arrivo: rimanderei volentieri la risposta alla prossima occasione…

Ok, grazie per le risposte e quindi, a risentirci Paolo Gios!

Grazie a voi.

techone